Scanner 3D: ambiti di utilizzo, chi li usa e perché

Gli scanner 3D sono molto utilizzati nei più svariati ambiti del sapere e dell’imprenditoria. In particolare, sono impiegati largamente in campo medico e dentistico, un settore quest’ultimo dove lo scanner tridimensionale serve a realizzare impianti, protesi e a modellare ponti, corone e molti altri elementi. L’uso di questo tipo di scanner accelera i tempi e ottimizza anche la precisione nella realizzazione di protesi soggettive, calzanti caso per caso. In questo modo, ad esempio, non sarà più necessario fare il calco dentale e bypassando questo step l’intervento sarà più rapido e meno invasivo. Si tratta, inoltre, di una tecnica più sicura che non espone il paziente a radiazioni potenzialmente nocive, come avveniva in passato. Altri ambiti che vedono lo scanner 3D protagonista sono da ricercarsi nel mondo dei gioielli, degli elettrodomestici e della moda. A cosa serve lo scanner 3D a… Leggi Tutto

Aspirabriciole a batteria, quanto tempo impiegano a ricaricarsi i modelli cordless

Se si opta per un cordless si dovrà capire prima quanto dura la batteria, in genere un batter d’occhio negli articoli più economici e, comunque, mai sopra i 5 minuti nei modelli di fascia bassa di prezzo, per salire a 10 in quelli di fascia media e fino a mezz’ora nei prodotti altamente professionali. Ma non è la sola valutazione da fare nell’acquisto di un aspirabriciole cordless. Infatti, oltre a capire quanto dura la batteria, si dovrà anche sapere quanto impiega a ricaricarsi. Fermo restando che la durata della batteria, in genere, varia da un batter d’occhio a cinque minuti, come dicevamo, nei modelli basici e fino a 30 minuti negli aspirabriciole più all’avanguardia, si deve considerare quanto tempo impiega l’aspirabriciole a ricaricarsi, poiché alcuni possono richiedere un’intera giornata o più. Per saperlo in anticipo bisogna rintracciare l’informazione nella scheda… Leggi Tutto

Termoconvettori elettrici: guida all’acquisto, cosa c’è da sapere

Quando si vuole acquistare un buon termoconvettore elettrico, il prezzo non è l’unico fattore da considerare. È necessario esaminare con attenzione tutte le funzionalità offerte dal prodotto. Questo perché le specifiche tecniche di un apparecchio piuttosto che un altro possono essere diametralmente opposte anche se rientranti nella stessa fascia di prezzo. Che tipo di termoconvettori elettrici sono disponibili sul mercato? Esistono diversi tipi di modelli nei quali è possibile imbattersi nella corsa all’acquisto. I termoconvettori di ultima generazione sfruttano diverse tecnologie per riscaldare ogni tipo di spazio. Presentano anche diverse peculiarità più o meno calzanti alle dimensioni dell’ambiente che si intende riscaldare. I termoconvettori elettrici più comuni si suddividono nelle seguenti categorie a seconda della tecnologia utilizzata: –          Termoconvettori radianti: questi tipi di apparecchi riscaldanti sono strutturati per erogare calore di fronte a loro. L’aria riscaldata viene emessa in modo… Leggi Tutto

Come mantenere al meglio l’affettatrice manuale?

Le affettatrici manuali sono molto usate, nelle cucine di tutto il mondo – persino nel campo della ristorazione. È uno strumento molto pratico e comodo da usare, in quanto ci consentono di tagliare il cibo molto più velocemente, e comodamente, rispetto a un coltello normale. Per tale ragione sempre più persone la scelgono per affettare verdure, pane, salumi e formaggi. Talvolta se ne fa un uso talmente intensivo che è bene trattare con cura l’affettatrice, al fine di farla durare a lungo e non doverla gettare via prima del tempo. Ma come si mantiene al meglio un simile macchinario? Scopriamolo nelle prossime righe! La prima cosa da fare per non danneggiare la macchina è pulirla assiduamente, dopo ogni utilizzo (seppur breve). Per mantenere una macchina simile sempre al top dovremo perciò eseguire delle operazioni complesse, ma necessarie. Si tratta di… Leggi Tutto